sabato 31 dicembre 2011

BUON ANNO 2012

Questo capodanno giunga con i migliori auspici per un nuovo anno baciato dalla fortuna. Purtroppo benefici economici, vista la situazione di crisi, non sarà facile raggiungerli ma ognuno sa cosa chiedere alla fortuna ed è proprio questo che noi vi auguriamo di ottenerere con tutto il cuore nel prossimo 2012. 

martedì 20 dicembre 2011

E' Natale, regali e con criterio

Le prossime feste natalizie ci offrono l'occasione di rivolgervi a voi tutti, corsisti e simpatizzanti di Scuola Per Genitori per porgervi i nostri auguri.
Questo è il tempo dei regali per eccellenza: sappiate sceglierli per i vostri figli scrutando i loro desideri, senza fare domande dirette o chiedendo suggerimenti a loro stessi. I desideri vanno sempre assecondati ma fra questi preferite quelli che favoriscono un ruolo attivo affinché attraverso l'interazione con la realtà ne possa venire fuori una valorizzazione delle loro doti, talenti, predilezioni. Facendo esempi concreti intendo gli strumenti musicali, gli apparecchi fotografici o videocamere, le costruzioni in ogni forma esse siano per i più piccoli o per i più grandi, le bambole, i personaggi e ogni forma di animazione che richieda  e stimoli fantasia, i giochi di società e per il computer i giochi di strategia o matematici... insomma ce n'è da sbizzarrirsi.
Preferite sempre giochi semplici e meno evoluti affinchè bambini o ragazzi trovino facilmente un proprio ruolo da svolgere per costruirli, gestirli, realizzarli, intuire, indovinare, fantasticare ...
Non vi aspettate che vi chiedano loro questo tipo di gioco perchè più sono pigri e più propenderanno per i giochi già pronti, le playstation ecc. Non ha importanza sappiate motivare le vostre scelte e vedrete che le accoglieranno e alla fine ne saranno contenti e se non vi riuscisse questo successo allora optate per fargli due regali, uno come vogliono loro e uno come pensate voi,  affinché non sia scontata sempre la scelta meno impegnativa.

Detto questo vi lascio augurandovi ogni bene a voi e alle vostre famiglie, buone feste, un sereno e felice 2012... noi intanto ci stiamo attrezzando per preparare la edizione 2012 di Scuola per Genitori... ve ne parleremo ad anno nuovo.

Vi informo, infine,  che è uscito il mio nuovo libro si chiama
"Incontro all'Amore"
 ed è una guida di educazione affettiva e sessuale per tutte le età...

Antonio Artegiani 

martedì 6 dicembre 2011

Anche la memoria è un valore

Erika De Nardo, che con il fidanzatino Omar,  libero dal 3 marzo 2010, uccise nell'inverno del 2001 la madre e il fratellino con una atroce mattanza di decine di coltellate, lascerà domani mattina la comunità religiosa che l'ha ospitata negli ultimi mesi, dopo che era uscita dal carcere.
Che ne pensate ?
A me ha fatto effetto: 10 anni sono troppo pochi per un percorso di riabilitazione dopo un delitto così efferato. Mi sembra che una giustizia così benevola rassicuri poco i cittadini e dia scarso significato al percorso riabilitativo.
16 anni alla Franzoni e altre sentenze del genere fanno sentire sempre più precaria la convivenza civile. Il senso che dobbiamo a regole e legalità sembra quasi svanire in una frenetica corsa che porta tutti a bruciare le tappe: l'assunzione di responsabilità sembra quasi un orpello inutile e un intralcio odioso verso il bisogno di consumare la vita. Non so se Erika abbia già raggiunto una maturità tale da permettergli di rituffarsi nella vita libera, so che anche la memoria, il ricordo e il rispetto della vita altrui devono essere metri di misura nel valutare scelte del genere: per questo mi arrogo il diritto di criticare la compressione di un tempo di espiazione che per la mia memoria appare troppo breve.
Un paese non cresce solo facendo quadrare i conti o rastrellando soldi ma anche impostando il proprio impianto di principi, regole e comportamenti individuali e sociali ad un senso del rispetto della vita umana in tutte le sue forme.