giovedì 16 febbraio 2012

Sanremo Decadance

Non dico che non sia un belvedere la Belen, ma proprio per questo, per la sua bellezza indiscutibile, risulta meno tollerabile quell'atteggiamento sguaiato di forzare l'apertura dello spacco, cercato e ripetuto, più volte ieri sera a Sanremo per mostrare il tatuaggio inguinale.
Il disappunto non è per il tatuaggio in sé quanto per quell'atteggiamento reiterato di aprire lo spacco insistentemente per stupire e scandalizzare: è questo il messagio da rielaborare con i nostri figli. 
Penso che la bellezza debba essere esibita con dignità: e ce ne sono esempi di come saperla portare con eleganza, Elisabetta Canalis, ad esempio, lo ha saputo dimostrare. Diventa così l'esternazione di un pregio importante, piacevole ed etereo; quando si manifesta, invece, con ostentazione e protervia, anche una dote così preziosa, diventa sgradevole.
Quindi anche Sanremo diventa uno spettacolo da prendere con le molle e "vedere insieme" ai figli per aiutarli ad elaborare, nel modo giusto, anche esempi del genere, solo apparentemente insignificanti, ma in realtà molto diseducativi, indice di una decadenza di costumi fin troppo tollerante in nome dello share e della notorietà.

Nessun commento:

Posta un commento