giovedì 26 aprile 2012

Non voglio perdere la memoria

Sta tramontando questo 25 aprile e la memoria corre a chi ha dato la vita per gli ideali della libertà, della democrazia, della giustizia, e non solo durante la guerra ma anche, purtroppo, durante la pseudo pace che ha imbrigliato la storia di questo paese fra fazioni, rigurgiti autoritari e criminalità. Penso alle grandi stragi e le colpevoli coperture e connivenze di uno stato incapace di cercare verità e giustizia; penso ai partigiani e ai tanti italiani uccisi per essere italani, ebrei, omosessuali o neri; penso a Falcone e Borsellino, Scopelliti e Livatino e i tanti martiri della giustizia; e penso a come tradurre tutto questo valore storico e umano che ci appartiene in un linguaggio che appassioni i ragazzi, i giovani, i figli. Credo che la trasmissione della memoria sia uno dei tanti importanti impegni di un genitore.
Buona festa di liberazione, interiore e civile !
Antart

Nessun commento:

Posta un commento