mercoledì 23 maggio 2012

17.58 del 23 maggio 1992

L'Italia perde uno dei più validi, determinati e competenti servitori della legalità per uno Stato che deve ancora dimostrare di aver meritato un eroe di questo livello. E con lui se ne sono andati tanti altri servitori dello stato, tutti importanti e preziosi, ma che colpevolmente non ha saputo proteggere, o peggio ancora, ha contribuito, attraverso accordi scellerati, a sacrificare. RIFONDIAMO QUESTO STATO, è il modo migliore per onorare il sangue di tante vittime innocenti del proprio dovere.

Nessun commento:

Posta un commento