martedì 30 aprile 2013

1 MAGGIO: un'occasione per parlare di "impegno" con i figli

PRIMO MAGGIO: la festa civile universalmente più sentita, perché il lavoro è la risorsa più importante per la realizzazione di uomini e donne.
La Costituzione Italiana, che non dovremmo mai dimenticarci di apprezzare a far apprezzare dai nostri figli, pone il lavoro come cardine sociale attorno a quale è stato costruito l'intero impianto socio-organizzativo della nostra Nazione.
Attraverso il lavoro le persone si realizzano riuscendo a concretizzare le proprie aspettative economiche e di riuscita personale.
Il lavoro permette la crescita e il perseguimento dei propri obiettivi sia attraverso esso stesso, sia attraverso la remunerazione che da esso deriva.
Per questo del lavoro, del suo alto significato è bene che i genitori sappiano parlare con i propri figli... affinché sappiano apprezzarne i vantaggi e i rischi di una sua perdita o di una sua mancanza ( purtroppo sempre più frequente in tempi di crisi come questi).
Parlare di lavoro con i giovani significa anche avviarli ad una riflessione sul senso del proprio impegno, come occasione di esercitare diritti e di assumersi oneri e doveri, nel rispetto di sé e degli altri, delle cose affidate, della parola data, degli incarichi assunti.
Lavoro è sì quello remunerato come prestazione ma anche qualsiasi attività svolta con giudizio, con affidabilità, con impegno, con serietà e spirito di servizio: tutto diventa lavoro nella sua accezione più alta quando un comito lo si svolge con accuratezza e senso di responsabilità.

Questa riflessione non può mancare in un corretto messaggio educativo intergenerazionale, per permetta ai ragazzi di crescere con il senso dell' impegno personale svolto con zelo e serietà nella concretezza di obiettivi da raggiungere. E' importante, allora, richiamare la loro attenzione sulla gestione del proprio tempo in modo che nella quotidianità non manchi, accanto al tempo dedicato ad attività ricreative e ludiche, un tempo in cui svolgere con dedizione e zelo impegni importanti come lo stesso studio, il volontariato, la politica, hobby,  arte...
Un messaggio quello del lavoro strettamente legato anche a valori importanti come il rispetto delle regole, degli altri, delle cose, la dignità della persona, l'etica del comportamento, il senso del limite e della responsabilità... sui quali temi sarebbe bene che un Padre, innanzitutto, e una Madre fossero pronti ad aprire un dialogo fruttuoso per far maturare i propri figli. Saper educare passa anche attraverso la formazione di una coscienza civile utile a prepararli alla vita insegnando ad assumersi responsabilità, impegni concreti per la propria vita e imparando a spendersi per gli altri nel modo più autentico e operoso possibile..
Penso che questo suggerimento possa aiutarvi a festeggiare in modo positivo e concreto la festa di domani nelle vostre famiglie.
Buon Primo Maggio 

Nessun commento:

Posta un commento